PANPHONIA

Panphonia è il suono del tutto, un tutto circolare che esce e ritorna nella realtà che lo ha generato.

Panphonia è una composizione elettroacustica basata su field recordings di un particolare tipo di paesaggio sonoro abbandonato quello dei Borghi, villaggi rurali costruiti durante il fascismo in Sicilia ed oggi spesso disabitati. La composizione nasce per considerare come azioni demiurgiche il lato interno ed esterno della materia.
Fuori dal corpo dei Borghi, il paesaggio transitorio rioccupa il luogo, steso sul confine come una sinfonia di suoni il cui corpo e la cui forma sono negli stessi materiali che distruggono gli organi dei Borghi, gli edifici che ritornano sulla terra. Grazie alla ripresa panoramica e all’uso dei microfoni a contatto, nella composizione viene combinata una doppia dimensione rappresentativa che fa incontrare il compositore e l’ascoltatore in un ponte che è il fulcro dei due mondi.

TRACKLIST

  1. Pietro Bonanno: Chinmoku (10:24)
  2. Fabio R. Lattuca: Music for a 24h Environment (14:24)
  3. Vacuamoenia: Panphonia (21:20)

PRESS RELEASE

english version here


PRESS

A CLOSER LISTEN (20 Luglio 2018)
Seeing, goes the theory, necessarily modifies what is being seen. That’s not even considering the effects of perspective, which is to say the mental articulation of meanings and associations in a particular language about whatever’s under observation. [continua a leggere]

SOWHAT (18 Giugno 2018)
Una lunga indagine sul silenzio apparente di luoghi del passato consegnati dalla storia all’oblio, circoscritti ambienti persi nel territorio che come vibrante fuoco sotto uno spesso strato di cenere continuano ad ardere invisibili. [continua a leggere]