BORGHI

I borghi rurali costruiti in Sicilia sono numerosi e si distinguono per periodo di fondazione, caratteristiche architettoniche, servizi e finalità d’uso. Dalle prime realizzazioni di villaggi operai per favorire i lavori della bonifica, passando per le case cantoniere, i borghi rurali degli anni ’40 e ’50 del Novecento hanno cambiato il volto del paesaggio rurale della Sicilia. Negli ultimi anni la loro riscoperta è oggetto di studi, tuttavia la loro catalogazione è difficile e complicata poichè i materiali d’archivio non sono stati completamente ordinati e gli enti proprietari degli immobili hanno spesso disperso i documenti nel corso degli anni.

Nonostante tutto, grazie ai materiali d’archivio e alle fonti bibliografiche raccolte è possibile delineare e approfondire gli aspetti che hanno portato alla fondazione, alla vita e all’abbandono dei borghi rurali siciliani, delle case coloniche, dei villaggi operai e delle case cantoniere realizzate per popolare i territori rurali della Sicilia.